Kecè

il negozio dell’usato

naming – branding – visual identity – web design

Progetto grafico: Imprimatur ADV – Elena Fattorelli

dare un nome a un’alternativa

Un’idea diversa di mercatino dell’usato, lontana dallo stereotipo di luogo anonimo, vecchio polveroso. Una realtà fresca, luminosa e dinamica, con uno stile unico e riconoscibile, che fosse allo stesso tempo innovativa e in linea con l’essenza stessa del mercatino: dare nuova vita all’usato. Tutto questo era molto chiaro nella mente di tutti, ma non aveva ancora un nome. Insieme al cliente abbiamo sondato moltissime ipotesi, e alla fine lo abbiamo trovato:

NuovaMente, Uso&Curioso, Usato Sfizioso, Mr. Flea, Il Trovatore, AffareFatto, Scovotrovo, Newborn, TornaBuono, KECÈ.

“Che c’è” è una formula linguistica che usiamo costantemente, in mille modi e contesti diversi. Fa parte della nostra quotidianità, proprio come gli oggetti, i vestiti e gli accessori che possediamo. Abbiamo preso questa formula e modificata, rendendola diversa, simpatica e iconica. Abbiamo costruito l’identità visiva facendo grande affidamento sul colore bianco e su uno stile leggero ed essenziale. Ora sai KECÈ!

i punti vendita di kecè

I negozi di oggetti nuovi non sono gli unici che meritano dei commessi al quale affidarsi per l’acquisto. A KECÈ l’usato non viene accantonato in un capannone in attesa di essere venduto, ma scelto accuratamente dai clienti con l’aiuto di personale qualificato e sempre presente.

Non solo: anche l’allestimento del punto vendita è stato progettato per rispettare la filosofia KECÈ. Scaffali, espositori e mensole sono ricavati dal riciclo di pallet per uso Industriale, così ogni oggetto ha l’attenzione che merita. Il riutilizzo all’ennesima potenza.

www.kece.it